Analgesici


Indicati per il dolore lieve, gli analgesici non oppioidi sono i FANS (farmaci antiinfiammatori non steroidei) e il paracetamolo. Agiscono su un enzima, la ciclo ossigenasi, che attiva la sintesi di prostaglandine, molecole mediatrici dell’infiammazione. Questo enzima esiste in due forme, la COX1 e la COX2. La prima è costitutiva, ovvero l’enzima c’è sempre, e la seconda è indotta, ovvero l’enzima viene prodotto in caso di infiammazione. I FANS, bloccando la sintesi delle prostaglandine, molecole protettive per l’uomo, e in particolare per la mucosa gastrica, possono dare effetti collaterali come mal di stomaco, nausea, ulcere ecc e per questo necessitano l’associazione con un farmaco gastro-protettore.

FANS attivi in modo selettivo su COX2 hanno ovviamente meno effetti collaterali.

Il paracetamolo ha un meccanismo d’azione diverso ovvero esplica la sua azione sempre sulla ciclo ossigenasi, ma  è dotato di una spiccata attività inibitoria sulle cicloossigenasi cerebrali e quindi non inibisce la sintesi periferica delle prostaglandine. Presenta però tossicità epatica.

Le indicazioni degli analgesici non-oppioidi comprendono: Cefalea Emicrania Dolore muscolo-scheletrico transitorio Dismenorrea Febbre Mal di denti e dolore orofacciale Mal di schiena Malattie croniche accompagnate da dolore come artrite e artrosi Dolore neoplastico da metastasi ossee

Sono farmaci molto efficaci nei bambini ed esistono in commercio in diverse forme farmaceutiche.